Bianchi Specialissima Professionale 76

Oggi ospitiamo la bicicletta di un amico, dopo la Wilier Triestina di Leonardo di Ciclico e la Drali di Luca tocca a questa splindida Bianchi Specialissima Professionale di Marcello di vintagebicycles.it

Il telaio di questa specialissima è stato trovato in pessime condizioni e riportato a nuova vita grazie ad un sapiente restauro. Alcuni particolari come l'attacco a saldare del deragliatore anteriore erano stati aggiunti e non erano presenti in origine

Today we are hosting a friend's bicycle, after Ciclico's Wilier Triestina and Luca's Drali, is the moment of this awesome Bianchi Specialissima Professionale restored by Marcello of vintagebicycles.it

The frame of this "specialissima" was found in very poor condition and brought back to life thanks to a skilful restoration. Some details such as the brazed on front derailleur hanger had been added and were not originally present Continue reading english version of this article

Anche la verniciatura non era originale ed era stata fatta in modo approssimativo e doverva essere sistemata Nelle immagini alcune fasi della lavorazione e della bicicletta completa

Also the painting was not original and had been done in an approximate way and must be fixed In the images some phases of the processing and the bicycle completed

Specification:

Bianchi Specialissima Professionale cod. 00.5.11 Seriale 9.6 783 (Settembre 1976)

Telaio/frame Columbus SL kg. 2,4

Movimento Centrale/Bottom Braket: Campagnolo Super Record asse in Titanio

Cambio/Rear Derailleur: Campagnolo Super Record Pat. 73

Deragliatore Centrale/Front Derailleur: Campagnolo Super Record

Manettini/Shift levers: Campagnolo Super Record

Cavi Cambio/Wires: Campagnolo

Guarnitura/Crankset: Campagnolo Super Record Pat. 73

Pedali/Pedals: Campagnolo Super Record asse in Titanio

Puntapiedi: Campagnolo Super Leggeri in alluminio

Cinghietti: Alfredo Binda Delux Lamina interna

Freni/Brakes: Campagnolo Super Record

Leve: Campagnolo Super Record Alleggerite

Paramani: Campagnolo para

Guaine, Cavi, Fascette/Spare as Housing, wires etc: Campagnolo

Manubrio: 3ttt Competition Gimondi

Rivestimento pelle Almarc

Attacco manubrio: Cinelli

Serie Sterzo: Campagnolo Super Record

Sella/Saddle: Brooks Professional “73

Reggisella/Seatpost: Campagnolo Super Record 1ma Gen.

Vite reggisella: Campagnolo

Ruota Libera/Freewheel: Regina Extra Oro 6 Velocità

Catena: Regina Extra Oro 50 Record

Ruote/Wheels: Cerchi Nisi, raggi stella

Mozzi/Hubs: Campagnolo Super Record

Coperture/Tubolars: Tubolari Veloflex Roubaix

Porta borraccia: REG a telaio

Borraccia Bianchi Campagnolo

Pompa/Pump: Silca Impero per Bianchi, attacco Campagnolo

Letto 747 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bottecchia Team 1982 Bottecchia Team 1982
  • Legnano Roma Olimpiade Legnano Roma Olimpiade

    La Legnano è la marca che può vantare più successi nelle gare ciclistiche. Nasce nel 1902 con il marchio “Lignon” che diventerà successivamente Legnano. Il nome Legnano è entrato nel mondo del ciclismo nel 1908, quando Emilio Bozzi fondò la sua azienda "Emilio Bozzi & C". Emilio Bozzi era un grande uomo d'affari e aveva l'idea di produrre biciclette di alta qualità.

    Legnano is the brand that can boast the most success in cycling races. It was born in 1902 under the "Lignon" brand which later became Legnano. The name Legnano entered the cycling world in 1908, when Emilio Bozzi founded his company "Emilio Bozzi & C" based in Milan. Emilio Bozzi was a great businessman and had the idea of ​​producing high quality bicycles. Continue reading english version of this article